mobirise.com

ANC
Sezione di FARA in SABINA

Archivio notizie e aggiornamenti

Fara in Sabina
25 Marzo 2017  Cerimonia di Intitolazione della nostra Sezione
al Gen. D. (R.O.) Raimondo D’INZEO.

ROMA,23 LUGLIO 2016
L'Ufficio Personale del Comando Legione Allievi Carabinieri ha comunicato che a decorrere dal settembre p.v. sarà avviata la commercializzazione di prodotti dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze a favore del personale in congedo e delle rispettive famiglie.

In allegato la lettera del Comando Legione Allievi Carabinieri.

30 aprile 2016 ore 19.30 - CONCERTO al MUSEO dei CARABINIERI

Ingresso libero su prenotazione.
Tutte le informazioni e i contatti sono contenuti nel Programma.


IMPERIALE ABBAZIA DI FARFA di G. Giulio Martini

IL BUON SACERDOTE DON AGOSTINO RANZATO, CI HA LASCIATI.
11 marzo 2016

L’IMPERIALE ABBAZIA BENEDETTINA, I CONFRATELLI E LA MIRIADE DEI SUOI AFFEZIONATI FEDELI, HANNO RESO CONTRITI L’ESTREMO SALUTO.

Don Agostino Ranzato O.S.B., al secolo Aldo, già Priore “Emerito” dell’Imperiale Abbazia farfense e, da qualche tempo, Sacerdote della stessa Parrocchia, ha concluso il suo encomiabile percorso di vita monastica e sacerdotale giovedì 10 marzo. 

Legato da oltre tre lustri a Farfa, ove giunse nel 1997 dall’Abbazia di Santa Maria del Monte (Cesena), classe di ferro 1937, figlio di Carabiniere, don Agostino è nato a Piove di Sacco nel Veneto. Vera “Razza Piave” di nome e di fatto, quindi, giovanile nell’aspetto e di modi e maniere gentilesche, soddisfattissimo 79/enne era, come si suol dire, un fraticello vecchio stampo: praticamente nato con la … tonaca cucita indosso.

Egli, infatti, entrato giovanissimo nel Monastero patavino da cui ne uscì nel 1955 per entrare, a soli 18 anni, in S.ta Giustina dove perfezionò il noviziato da monaco Benedettino, riprese a calpestare le vie del mondo nel 1963. Allorché, dopo anni ed anni di applicazione, obbedienza e studi superiori di Teologia, venne nominato Sacerdote. Eppoi… eppoi, intorno agli anni ’90 giunse per sostare, evangelizzare e lenire più di alcuna sofferenza, in questa buona Terra di Sabina ove ebbe il merito (certamente non occasionale ma frutto di talento, capacità intrinseca e profonda devozione) di assumere -per elezione- la carica di Priore dell’Abbazia farfense.

La notizia della elezione di don Agostino Priore di Farfa, fu appresa con grande interesse ed entusiasmo dai fedeli e dall’allora Sindaco del comune di Fara in Sabina prof. Tersilio Leggio. Il quale, accogliendo il Priore in pompa magna, gli tributò a nome dell’intera collettività, gioiosa soddisfazione ed affetto. Anche perché l’Abbazia, dopo anni di sott’organico: con meno di sei confratelli (mentre in epoche remote sfiorò il numero di 600/700) aveva finalmente superato l’ostacolo che gli acconsentì di eleggere il proprio Superiore. 

“Accogliamo - aprì il Primo cittadino- con grande entusiasmo il nuovo Priore al quale auguriamo un’ottima permanenza in terra Sabina e veramente tanta fortuna nella convinzione che egli troverà qui tutte le condizioni ideali per confermare i propri talenti umani, religiosi e civili. Segno prezioso della continuità e della presenza che, da secoli, lega i Benedettini a Farfa, l’assegnazione del giovane Priore, ci inorgoglisce inducendoci, quindi, a presupporre la volontà del “Capitolo Generale” di voler continuare il felice cammino già intrapreso dai precedenti Abati farfensi nella prospettiva di un grande rilancio del nostro Monastero”.

Difatti. Prestigiosa e solenne, la Pieve sotto il dinamico impulso di don Agostino profuso ad abundàntiam nel periodo giubilare, ha veramente fatto un gran salto di qualità. In quel triennio, infatti, a Farfa si riversarono le ditte che ne trasformarono il look e la resero più accogliente e ricettiva. Invasa da studenti, pellegrini e viandanti provenienti da tutto il globo, Farfa divenne uno dei centri più gettonati e graditi dal popolo del Giubileo. Bene. Un percorso, dicevamo, quello di don Agostino carico di impegno civico, dedizione alla propria missione e ricolmo di solidarietà, insomma, un autentico “Cammino di fede”.

Un segno che ha lasciato più di un solco positivo, concreto, pregnante e forte in tutta la comunità. A cui egli, giovane nell'aspetto, dedito al duro lavoro oltre che delle “anime”, dell’orto dove coltivava il suo inimitabile radicchio tervigiano che gli rese più lievi gli anni, ma temprato da mille emergenze quanto basta a riconoscergli una superiore maturità, ha donato se stesso. E tutto questo, per la gioia che solamente può conferire l’obbedienza: una virtù antica per uomini veri. Evento storico per il Borgo antico: ...autentico luogo dell’anima; una delle nicchie più suggestive e cariche di memoria che il mondo intero apprezza e ci invidia, è stata la celebrazione nel 2006 del “Cinquantennale” di vita Monastica dello stesso don Aldo Ranzato.

Bene ! Tutto questo e molto altro ancora, dicevamo, finché il 12.12.2005, giunse anche per don Agostino il momento di passare il testimone a don Eugenio Gargiulo, attuale ed altrettanto straordinario Priore Conventuale. Un diario di "Bordo" quello di Don Agostino Ranzato, talmente lineare: sacrestia, solidarietà, chiesa e lavoro, da cui traspare solamente l’attività Pastorale. Un sacerdote vecchia maniera, quindi, che è subito piaciuto a tutti perché ha amato il ruolo che la storia ha voluto ritagliare esclusivamente per lui offrendogli la cura pastorale delle anime di queste contrade: … autentico luogo dell’anima e del mondo.

Un mandato che egli: Prete dal cuore a 24 Karati…sempre in tonaca (anche durante i lavori dell’orto), ha accettato a vantaggio dell’unica idea che lo guida e quanto d’altronde un fedele si aspetta da un sacerdote. In fondo, credo che proprio in questa misura della vocazione, stia tutto il segreto del successo di don Agostino O.S.B. Buono, anzi docile e rispettoso del Vangelo: senz’altro anche "bravo" al punto da rimboccarsi le maniche per sanare ogni situazione fino a farsi apprezzare dalla cittadinanza di cui, con la confidenza si è accattivato stima e ammirazione, rispetto e simpatia, considerazione ed amicizia.

Un vero magnetismo che gli ha dato la sensazione di essere veramente utile e la spinta necessaria per portare avanti la sua missione in questa importante Abbazia di fama mondiale. In virtù dei suoi talenti ecclesiastici, l’ “Ordine di Sua Santità il Papa -San Ignazio de Loyola-, ha conferito nel 2013 a don Agostino, il prestigioso titolo di Prelato d’Onore con titolo di MuY Augusto Cavaliere di Gan Croce. Ebbene si. La cerimonia funebre: celebrata dallo stesso Priore don Eugenio Gargiulo, alla presenza del Vescovo di Sabina Ernesto Mandara contornato da una torma di sacerdoti, è stata officiata oggi (sabato 12 marzo) sotto le austere volte dell’Imperiale Abbazia stipata all’inverosimile. In prima fila i fedeli di Don Agostino, i suoi familiari giunti dal Veneto, una rappresentanza dell’ANC (Ass. Naz. Carabinieri) e dei suoi Volontari di Fara in Sabina. La tumulazione dell’indimenticabile confratello OSB è stata effettuata nella Cappellina dei Sacerdoti in Fara in Sabina.

Va Aldo, l’Empireo dei buoni Ti attende. 

Una volta lassù, Nostro Signore, non ti chiederà che cosa … porti ma quanto bene hai fatto ! e per Te si spalancheranno le Porte dei Beati per l’eternità. Ciao nobile e Cavaliere.

Condivida questo  articolo!

10 Marzo 2016
Don Agostino RANZATO  ci ha lasciato.

Già  Rev. Priore Emerito dei Monaci Benedettini presso l'Abbazia di Farfa Don Agostino RANZATO O.S.B., Parroco di Farfa e nostro socio Benemerito, ricoverato da circa 10 gg. presso l'Ospedale Policlinico Gemelli per un grave malore.  La mattina del 10.3.2016 alle ore 11.30 è tornato alla Casa del Padre.

La Liturgia Esequiale si Terrà presso l'Abbazia Sabato, 12 marzo alle ore 15,00.

In allegato foto Tessera e alcune foto di famiglia donate alla nostra Sezione al momento della sua Iscrizione come Socio Benemerito Famigliare.

Lgt.  Lorenzo PICARELLI
Presidente Protempore

INVITIAMO  i nostri SOCI  interessati a Partecipare

Per ricevere maggiori Informazioni e per poter ritirare il Programma dell'Evento e la Scheda d'Iscrizione rivolgersi in Segreteria.

Per coloro i quali non potessero partecipare personalmente l'Evento del 17 e 18 marzo sarà trasmesso in diretta streaming. In questo caso non si potranno ricevere i Crediti ECM.


Per i partecipanti che ne avranno diritto sono previsti 9 Crediti formativi ECM - Educazione Continua in Medicina -
L' Iscrizione é gratuita.

CAMPIONATI ITALIANI INVERNALI DI LANCI - Lucca, 20 Febbraio 2016

20 Febbraio 2016 ATLETICA LEGGERA
CAMPIONATI ITALIANI INVERNALI DI LANCI
LUCCA - ANTONIO FENT SI LAUREA CAMPIONE ITALIANO 2016

A cura del Centro Sportivo Carabinieri   Ufficio Comunicazione & Relazioni Esterne  - FOTO: SIMI/Organizzatori

Si sono aperti oggi a Lucca i Campionati Italiani Invernali di lanci con il programma della prima giornata. Nel lancio del giavellotto maschile l’atleta dei Carabinieri Antonio Fent è riuscito a vincere il titolo tricolore cogliendo inoltre la migliore prestazione personale e la decima misura di sempre nella storia del giavellotto azzurro. Fent ha scagliato l’attrezzo a 77,94 metri, quasi due metri in più del precedente personal best (75,99 metri) e si è poi ripetuto con un altro lancio di notevole pregio al terzo tentativo pari a 77, 37 metri. 

Il giavellottista veneto dell’Arma ha preceduto sul podio il campione italiano 2015 Norbert Bonvecchio dell’Atletica Trento (72,18 metri) e Roberto Bertolini delle Fiamme Oro che ha vinto il bronzo con la misura di 71,03 metri.

CAMPIONATI MONDIALI - KOENIGSSEE (GER), 30 Gennaio 2016

30 Gennaio 2016 SLITTINO
CAMPIONATI MONDIALI - KOENIGSSEE (GER)
STORICA MEDAGLIA PER L’ITALIA NELLO SLITTINO DOPPIO

A cura del Centro Sportivo Carabinieri  Ufficio Comunicazione & Relazioni Esterne

Il mondiale di slittino di Koenigssee, in Germania, regala all’Italia la prima medaglia iridata della sua storia nella innovativa specialità Sprint grazie alla formidabile gara del doppio azzurro composto da Christian Oberstolz (Carabinieri) e Patrick Gruber (Esercito), bravissimi ad inserirsi nella zona del podio tra i temibili avversari, tra i quali gli austriaci Penz/Fischler, i lettoni Sics/Sics ma soprattutto i fuoriclasse di casa Wendl/Arlt e Eggert/Benedecken. La gara è stata vinta dai favoriti, i campioni olimpici, europei e mondiali in carica, i tedeschi Wendl/Arlt, autori di una discesa perfetta in 39”032; l’argento è andato agli austriaci Penz/Fischler (+0.229), che hanno staccato la slitta di Oberstlstolz di 167 millesimi.

 L’esperto e collaudato equipaggio azzurro, al suo sesto sigillo iridato dopo i due argenti del 2007 e 2011 ed i bronzi del 2004, 2005 e 2015 aveva già dimostrato di essere in un momento di grande condizione e di prediligere la Sprint vincendo la tappa di Coppa del Mondo di Park City lo scorso 12 dicembre. Con il bronzo di questa edizione 2016 dei mondiali Oberstolz e Gruber arricchiscono ulteriormente il loro straordinario palmares che vanta anche 2 ori, 4 argenti e 3 bronzi europei e ben 73 podi in coppa del mondo, trofeo conquistato dal duo azzurro nel 2005 e nel 2009.

Festa del Tesseramento 13 dicembre 2015

13 Dicembre 2015
Festa del Tesseramento per
il nuovo anno 2016

Passo Corese - Benedizione della nuova Sede della nostra Sezione

06 Dicembre 2014
La Sabina celebra l'Arma dei Carabinieri

a cura di Tiburno.tv

Fara Sabina: l'ANC ha inaugurato la sede sociale

In vetrina la Festa per il 65° della Protettrice dell’Arma, l’inaugurazione della Sede sociale, il rinnovo delle cariche sociali e l’avvio dei lavori del Monumento al “Carabiniere Eroe”


29/05/2015
Associazione Nazionale Carabinieri:
FARA SABINA, PREVENZIONE INCENDI

a cura della Redazione di Sabinia.tv

http://www.sabiniatv.it/fara- sabina-prevenzione-incendi- 18027/

Fara in sabina, successo per il XX stage dell'Università dei Saggi

10/11/2011
Fara in Sabina Successo per il XX stage dell'Università dei Saggi

Il Giornale di Rieti

a cura di Giancarlo Giulio Martini

TRE GIORNI TRICOLORE  a  Fara in Sabina

10-11-12/11/2011
”TRE GIORNI TRICOLORE”
Fara in Sabina

a cura della Redazione di goSabina.it

Condivida questa pagina

Desidera ricevere gratuitamente la nostra News Letter ?

La ringraziamo per la sua iscrizione.
ANC Fara Sabina

Indirizzo:
Largo Don Rodolfo Mancini, 5
Passo Corese
02032 - FARA in SABINA, RI

Contatti:
Email: info@ancfarasabina.it
Tel : +39 389 84 46 166